ROMA MARTEDÍ 20/09 MILANO MERCOLEDÌ 21/09 VERONA GIOVEDÌ 22/09
ORE 15:00 - 19:00​ SOLO 20 POSTI PER TAPPA!
+ 3 WEBINAR GRATUITI FOGLIO EXCEL 3 APPUNTAMENTI 3 HOTEL ESCLUSIVI APERITIVO FINALE
ROMA MARTEDÍ 20/09 MILANO MERCOLEDÌ 21/09 VERONA GIOVEDÌ 22/09
ORE 15:00 - 19:00​ SOLO 20 POSTI PER TAPPA!
+ 3 WEBINAR GRATUITI FOGLIO EXCEL 3 APPUNTAMENTI 3 HOTEL ESCLUSIVI APERITIVO FINALE

COME SCRIVERE CONTENUTI DI QUALITÀ IN 5 SEMPLICI STEP

Scrivere contenuti di qualità per la tua azienda di serramenti o per il tuo showroom di porte e finestre è estremamente importante per aumentare la tua autorevolezza e quindi, le tue vendite. 

In molti, nel nostro settore, creano contenuti solo perché si sentono obbligati a farlo, ma il più delle volte non condividono nessuna informazione di valore per chi legge.

Sono del parere che se devi creare contenuti, semplicemente perché ti senti obbligato, tanto non crearli, perché piuttosto che avvicinare potenziali clienti, non farai altro che allontanarli.

A tal proposito, nelle ultime puntate del Sistema Finestra Show, ho intervistato Olga Munini, responsabile editoriale di guidafinestra.it, e delle riviste Nuova Finestra e Show-room Porte e Finestre, per fare un po’ di chiarezza in merito. 

Infatti, oggi vedremo quale importanza rivestono i contenuti di qualità per la tua azienda di serramenti o per il tuo show-room di porte e finestre e come crearli in 5 semplici step.  

 

Perché è così importante scrivere contenuti di qualità

 

Una cosa su cui mi batto da diversi anni è quella di trasmettere l’importanza della creazione dei contenuti digitali o cartacei (la famosa “guida”), per attirare potenziali clienti in target per la tua azienda di serramenti.

Infatti, secondo me, ognuno di noi dovrebbe diventare una specie di editore della propria azienda per ottimizzare l’efficacia del proprio marketing.

E proprio per questo, passo la parola ad Olga, visto che è ciò di cui si occupa. 

Ecco cosa ne pensa:

“Grazie Guido. Hai mai sentito parlare del concetto della vendita trasparente?

La vendita trasparente è quel tipo di vendita che si verifica nel momento in cui tu stai vendendo e il tuo cliente acquista da te, senza attribuire peso ai soldi che sta spendendo. Anzi. È felice di spendere quei soldi. Sai perché?

Perché sa che ha appena ricevuto del materiale di valore. Sa che grazie a quel prodotto o servizio, migliorerà la sua vita.

Come puoi generare questo tipo di vendita? 

Grazie proprio ai contenuti di qualità.

E su questo esiste un motivo ben preciso alla base. 

Se grazie ai tuoi contenuti il lettore risolve uno o più dei suoi problemi, sarà entusiasta e continuerà a seguirti. Nel momento in cui gli farai un’offerta, potrai considerare quella vendita già conclusa. 

Sai perché succede questo? Perché stai attuando uno dei principi di persuasione più efficace mai esistito, cioè il principio di reciprocità.

Secondo tale principio, scoperto dal noto psicologo Robert Cialdini, quando riceviamo un regalo o un favore da qualcuno, ci sentiamo in dovere di restituire quel regalo o quel favore. È come se ci sentissimo in debito con quella persona.

Quindi, se tu dai del reale valore ai tuoi lettori attraverso dei contenuti di qualità, crei una sorta di impegno a sdebitarsi con te. Solo che questo risultato varia a seconda della tipologia del contenuto che stai creando.”

 

La differenza tra i contenuti digitali e i contenuti cartacei

 

Olga continua dicendo:

La differenza è nell’approccio che devi utilizzare nella scrittura. In virtù di questo motivo ci sono diverse regole da rispettare sia per l’offline che per l’online e che per ovvie ragioni non possiamo affrontare in questa sede.

Tuttavia è bene che tu sappia che nell’online se non sei indicizzato sui motori di ricerca, nessuno leggerà i tuoi contenuti, mentre nell’offline questo non serve. Si tratta di quel tipo di contenuto che o piace o non piace.  Se piace verrà letto, altrimenti verrà ignorato.

Ma qual è la vera differenza tra l’online e l’offline?

Nell’online è vero che non hai limiti di espansione per raggiungere quanta più gente possibile, ma si percepisce meno autorevolezza.

Nell’offline, invece, succede esattamente il contrario: verrai percepito come una persona autorevole, ma non potrai mai raggiungere molta gente oltre la zona in cui eserciti la tua attività.

Quindi, su quale faccia della medaglia devi concentrare i tuoi sforzi?

Devi essere onnipresente, sia on-line che off-line.

Perché in questo modo riuscirai a vendere e ad essere percepito come un’autorità del tuo settore.

È chiaro che non bisogna scrivere per il lettore solo perché sai che i contenuti sono importanti. Se scrivi qualcosa che non comunica un reale valore, allora sarà meglio non scrivere quel contenuto, altrimenti i tuoi potenziali clienti, invece di apprezzare quello che dici e rimanere in contatto con te, cercheranno di evitarti come la peste.

 

Come creare contenuti di qualità in 5 semplici step

 

Il primo concetto chiave da tenere a mente è sapere per chi stai scrivendo.

Ti faccio una domanda:

“parleresti nella stessa maniera con il tuo partner, tuo figlio e il tuo socio d’affari?”

Non credo proprio. Sicuramente comunichi con loro in maniera differente.

Ecco. Questo è il tipo di mentalità che devi adottare quando scrivi dei contenuti per il tuo lettore. In base a chi ti rivolgi devi calibrare la tua comunicazione. 

E questo è un concetto che studiato anche all’università: 

Il bravo comunicatore non è colui che sa dire una determinata cosa e basta. Ma è quella persona che sa dire quella cosa in tanti modi diversi.”

Sono pienamente d’accordo con le parole di Olga. Infatti, se ci fai caso quando scrivo un articolo sul mio blog Sistema Finestra, non mi riferisco a un’ampia categoria di persone. No. 

Mi riferisco solo ed esclusivamente all'imprenditore che ha un’azienda di serramenti o uno showroom di porte e finestre. Sai perché?

Perché in questo modo mi risulta più semplice creare dei contenuti di qualità per il mio lettore che vanno a risolvere un determinato problema.

Bene. E una volta individuato il target di riferimento? 

Puoi iniziare a scrivere il tuo contenuto.

Ecco come fare contenuti efficaci per la tua azienda di serramenti o per il tuo showroom di porte e finestre in 5 semplici step:

 

1.Il titolo

 

Il titolo determinerà il successo o l’insuccesso del tuo contenuto digitale o cartaceo. Anche se può sembrare esagerata come affermazione, ti assicuro che non sto affatto esagerando.

Ogni giorno siamo bombardati da decine di notizie e il 90% di quelle notizie passano inosservate. Per quale motivo?

Per il semplice fatto che il titolo di quella notizia non è in grado di catturare l’attenzione delle persone.

Quindi, come puoi creare un titolo che catturi subito l’attenzione del tuo potenziale cliente?

Rispettando la regola delle 4U. E cioè:

 

  • Unico: è diverso rispetto a ciò che il lettore vede solitamente?
  • Utile: perché deve essere interessato?
  • Ultra specifico: si rivolge a un solo problema specifico?
  • Urgente: quale beneficio otterrà nell’immediato?

 

Se trovi una risposta a queste domande, allora avrai sicuramente un titolo che cattura l’attenzione.

Facciamo un esempio. 

Quale dei due titoli cattura più la tua attenzione?

1.Come eliminare la muffa dalle tue finestre;

2.Come eliminare la muffa dalle tue finestre in modo definitivo e in meno di 3 ore.

Riesci a vedere la differenza?

Il primo titolo non mi dice niente di nuovo, niente di urgente, niente di unico e non è ultra specifico, mentre nel secondo titolo sono presenti tutti gli ingredienti. È chiaro che sarò attratto dal secondo titolo.

 

2. L’introduzione

 

Qui la regola generale è quella di presentargli in poche parole quello che troverà all’interno del contenuto.

Un buon modo per iniziare potrebbe essere quello di rivolgere una domanda retorica, ad esempio: “Ti piacerebbe scrivere dei contenuti che attirino clienti interessati e disposti a spendere qualcosa in più pur di acquistare da te?”

 

3. I sottotitoli

 

Il sottotitolo sarebbe il titolo di ogni paragrafo. 

Anche questi devono catturare l’attenzione del tuo lettore perché molti di loro non leggeranno l’articolo per intero, ma salteranno da un sottotitolo all’altro. 

Quindi è bene che siano interessanti e coerenti con quello che dici nel contenuto.

 

4. Le immagini

 

Le immagini non servono per riempire lo spazio dei tuoi contenuti, ma servono per arricchire le parole, per rafforzare il concetto di quello che hai appena detto.

Chiaramente devono essere immagini professionali e di qualità.

 

5. La chiamata all’azione (CTA)

 

Perché stai scrivendo quel contenuto? A questa domanda devi rispondere prima di iniziare a creare qualsiasi contenuto. Infatti, la CTA è un invito a effettuare una determinata azione.

Vuoi che il lettore ti mandi un’e-mail? Diglielo.

Vuoi che prenoti una consulenza con te? Chiediglielo.

Se non inserisci la chiamata all’azione, il lettore leggerà quel contenuto e alla fine della lettura se ne andrà e non tornerà mai più. 

Grazie alla CTA puoi evitare che questo accada.

 

Come creare contenuti di qualità: step finale

 

Il tuo contenuto ora è quasi pronto, manca solo lo step finale. Sarebbe?

L’ultimo step per la creazione di contenuti di qualità è: la rilettura!

Questo serve per correggere tutti gli errori grammaticali o concettuali.

Bene. Adesso sei davvero pronto per creare contenuti di qualità che diano un reale valore ai tuoi lettori.

Non ti resta che metterti a lavoro!

Ringrazio Olga per il suo prezioso intervento e spero che questo articolo ti sia stato d’aiuto.

Noi ci vediamo alla prossima.

P.S.

Pensi di non avere abbastanza tempo per metterti lì seduto e scrivere i contenuti per il tuo blog e per i social?

Nessun problema, abbiamo pensato anche a questo!

Come?

Grazie al nostro ramo aziendale di Marketing al Millimetro, ci occuperemo direttamente noi della creazione dei tuoi contenuti.

Questo in un periodo medio breve, ti permetterà di diventare il punto di riferimento per la tua zona e avere clienti selezionati!

Vorresti sapere come funziona?

Allora questo è il link giusto!

A presto.

 

 

Sono sicuro che ti interesseranno anche questi articoli

Guido Alberti

Imprenditore, Consulente, Autore.

Aiuto le aziende di serramenti e gli showroom di porte e finestre ad aumentare i profitti e migliorare l’organizzazione.

Sono autore di A vendere finestre non si guadagna, Più Profitti in Edilizia e Se non ti rispettano non ti pagano.

Clicca qui e unisciti al gruppo FB gratuito ALBERTOPOLI$.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ho letto e accetto la privacy policy