ROMA MARTEDÍ 20/09 MILANO MERCOLEDÌ 21/09 VERONA GIOVEDÌ 22/09
ORE 15:00 - 19:00​ SOLO 20 POSTI PER TAPPA!
+ 3 WEBINAR GRATUITI FOGLIO EXCEL 3 APPUNTAMENTI 3 HOTEL ESCLUSIVI APERITIVO FINALE
ROMA MARTEDÍ 20/09 MILANO MERCOLEDÌ 21/09 VERONA GIOVEDÌ 22/09
ORE 15:00 - 19:00​ SOLO 20 POSTI PER TAPPA!
+ 3 WEBINAR GRATUITI FOGLIO EXCEL 3 APPUNTAMENTI 3 HOTEL ESCLUSIVI APERITIVO FINALE

GESTIRE RIVENDITA FINESTRE: NUMERI E KPI

 

I numeri, in gergo chiamati KPI sono fondamentali per gestire la tua rivendita di finestre in modo efficace.

Per KPI (Key Performance Indicators) si intendono una serie di numeri che ti danno delle indicazioni sulle performance della tua rivendita di finestre. Ad esempio, il numero di contatti mensili, o quello del preventivato.

 

Gestire rivendita finestre: Perché sono importanti i numeri?

 

Senza avere delle metriche, non puoi veramente sapere come sta andando la tua rivendita di finestre, il tuo venduto o il tuo fatturato, perché non hai dei numeri e dei dati oggettivi da seguire. Così facendo, puoi solo fare delle supposizioni basandoti su elementi soggettivi, che possono essere influenzati dal parere di altre persone, dai diversi punti di vista o dal periodo che la tua rivendita sta vivendo.

Avendo, invece, dei numeri di riferimento da usare come parametri, puoi trasformare la valutazione da soggettiva ad oggettiva, senza fraintendimenti. Puoi avere il controllo sull'andamento della tua rivendita e paragonare i dati di diversi periodi.

Questo ti aiuterà a raggiungere gli obiettivi che ti sei prefissato per la tua rivendita,  e capire cosa non funziona.

Un riscontro oggettivo vale per tutte le cose che si possono misurare con dei numeri all'interno di un rivendita di finestre.

Un numero può essere minore, maggiore o uguale rispetto ad un indicatore o rispetto a quello che ti sei prefissato di voler raggiungere. Si passa quindi dal soggettivo all'oggettivo grazie ai numeri.

Una parte importante riguarda la definizione dei KPI della tua rivendita: scegliere i numeri da tenere sotto controllo.

In questo modo hai diversi elementi da valutare e da monitorare, che non sono solo il fatturato. Se ti basi solo sul confronto dei diversi fatturati, non sei nelle condizioni di poter capire se la tua rivendita sta andando bene o male e cosa può essere migliorato.

Avrai solo un numero senza in realtà sapere da cosa è dovuto.

 

Gestire rivendita finestre: Cosa puoi tenere sotto controllo?

 

Tutto all'interno della tua rivendita può essere monitorato con dei numeri (KPI). Ad esempio puoi:

- Monitorare la quantità di richieste di preventivi ricevute in un arco temporale definito.

- Controllare il numero di preventivi andati a buon fine.

- Quantificare le richieste ricevute tramite email.

- Banalmente, tenere sotto controllo il numero di telefonate ricevute.

- ecc.

 

Ma grazie ai numeri puoi anche verificare:

- L’efficacia delle fasi di conversione: Contatto -> Potenziale Cliente -> Cliente. 

- L’andamento della tua pagina di vendita: Accessi -> Chiamata all'azione -> Conversioni. 

- Il riscontro dei tuoi contenuti pubblicati sui social network: Like, condivisioni, commenti. 

- L’attenzione, l’interesse, la reazione generata dalla tua comunicazione online e offline.

- ecc.

 

Questi sono solo alcuni esempi da tenere monitorati per la tua rivendita di finestre,  che ti permettono di migliorare tutta una serie di processi lavorativi per vendere finestre. Ti servono degli indicatori per capire come sta andando la tua rivendita rispetto al tuo programma e riuscire così a migliorare in determinate aree.

Se non hai dei KPI di riferimento, ti perdi in mezzo a dei numeri senza un senso, senza capirci qualcosa e senza trarne qualcosa di utile. Inizia a tenere sotto controllo e a creare dei KPI, dei numeri che possano aiutarti a migliorare la gestione della tua rivendita di finestre.

Senza numeri di riferimento non è possibile ottenere un'analisi periodica dell'andamento del tuo lavoro. Analisi utile per fare determinati ragionamenti e valutare oggettivamente quello che sta accadendo nella tua rivendita. Se vuoi approfondire, puoi leggere questo articolo. 

 

Definisci dei KPI per gestire meglio il tuo tempo

 

Anche tu, come ognuno di noi, sei nella condizione di poter migliorare la gestione del tuo tempo.

Le cosiddette emergenze lavorative, intese come attività non previste che stravolgono le tue giornate, accadono improvvisamente e sporadicamente. Nel momento in cui ogni giorno succede un imprevisto non calcolato, non sei più di fronte ad una emergenza, ma a quella che è diventata la normalità. Normalità di cui hai perso il controllo organizzativo all'interno della tua rivendita. 

 

Rivendita finestre: Come gestire il tuo tempo

 

  1. Lavora suddividendo il tempo in slot

Il modo più semplice che rappresenta la base di organizzazione del lavoro consiste nel ragionare in slot di tempo.

Puoi suddividere il tempo in slot di mezz'ora, un'ora o novanta minuti. Quello che conta, al di là del metodo applicato, è prevedere anche delle pause. Ad esempio, per uno slot di 25 minuti di lavoro devi prevedere anche 5 minuti di pausa.

 

  1. Pianifica in anticipo le attività

Non puoi parlare di organizzazione del tempo senza pianificazione.

È un concetto semplice e riportato in tantissimi libri, ma si tratta di un'azione che non sempre viene fatta o viene intrapresa solo all'inizio per poi essere abbandonata. Anche per la tua rivendita di finestre è fondamentale pianificare in anticipo le cose da fare.

Se non riesci a farlo la sera precedente, come prima cosa appena inizi a lavorare scrivi tre attività che assolutamente devi svolgere nell'arco della giornata. Pianificare quello che farai ti permette di perdere meno tempo ed iniziare subito ad essere produttivo senza distrarti nel capire di cosa occuparti o nell'andare ad inseguire le notifiche ricevute.

  1. Lavora per obiettivi

Ci sono cose che vuoi raggiungere che non si possono ottenere nell'immediato, ma che richiedono un lavoro costante e continuativo nel tempo.

Gli elementi fondamentali sono due:

- Definire l’obiettivo da raggiungere;

- Fissare la data di scadenza.


E proprio nella fase di definizione degli obiettivi è fondamentale avere dei KPI di riferimento per riuscire ad impostare il tutto con criterio facendo in modo che siano obiettivi concreti e fattibili per quella che è la tua realtà aziendale. 
Fai in modo che ci sia sempre un controllo sullo stato di avanzamento che ti porta verso l'obiettivo tenendo come riferimento la scadenza impostata.

Definisci degli step intermedi con una serie di attività da svolgere finalizzate al raggiungimento dell'obiettivo finale.

 

Gestire rivendita finestre: le attività quotidiane

 

Per riuscire a sfruttare efficacemente il tempo a disposizione e riuscire a suddividere le attività, la programmazione, la definizione degli obiettivi nel modo corretto, ti consiglio di prendere un foglio e disegnare una croce con gli assi cartesiani.

Sulle ascisse inserisci a sinistra "non urgente" e a destra "urgente". Sulla linea verticale, nella parte inferiore indica "non importante" e nella parte superiore "importante".

 

gestione rivendita finestre


In questo modo ottieni quattro quadranti:

- Non urgente e non importante

- Non urgente, ma importante

- Non importante, ma urgente

- Importante e urgente

Ragiona, quindi, in termini di importanza e di urgenza. La difficoltà principale consiste nell'identificare l'effettivo livello di urgenza di un'attività. Quando tutte le richieste ricevute sembrano urgenti, succede che le attività veramente importanti ma senza un senso di urgenza vengano trascurate a causa della mancanza di regole e di procedure in grado di garantirne la gestione.

Così facendo, il tempo viene riservato sempre e solo a quelle attività dall'apparenza urgente senza svolgere attività importanti per la crescita della tua rivendita di finestre.

 

Gestire rivendita finestre: le emergenze

 

Se, ad esempio, nella tua azienda non ci sono delle procedure correttamente impostate per gestire le richieste di preventivo, potrebbe succedere che certi aspetti vengano trascurati fino a quando non diventano davvero urgenti facendo saltare tutta l'organizzazione. E soprattutto non avrai più tempo a disposizione per fare altre cose.

Nel tuo lavoro dovresti riuscire a concentrarti sulle attività etichettate come importanti e prioritarie e delegare il resto ai tuoi collaboratori. Devi fare in modo di organizzare il lavoro in modo tale da ridurre le attività urgenti perché la maggior parte delle volte si tratta di cose che inizialmente non sono davvero urgenti, ma lo diventano perché mal gestite.

Prevedi quindi un sistema, una procedura, per gestire tutti i tipi di attività che si presentano all'interno della tua azienda di serramenti. Andare ad identificare in questo modo le attività previste, impostare le procedure più adatte per la tua realtà aziendale, alla lunga ti permette di:

- Ottenere importanti risultati;

- Gestire meglio il tempo a disposizione;

- Alleggerire la mente senza sentirti sopraffatto dalle cose da fare.

Sarai in grado di raggiungere i tuoi obiettivi e di riuscire a dedicare del tempo per analizzare i KPI definiti per poter migliorare costantemente l’andamento della tua azienda. Andamento che è influenzato anche da una corretta gestione del tuo tempo.

 

Libro A vendere finestre non si guadagna
Acquista ora il libro "A vendere finestre non si guadagna"

Sono sicuro che ti interesseranno anche questi articoli

Guido Alberti

Imprenditore, Consulente, Autore.

Aiuto le aziende di serramenti e gli showroom di porte e finestre ad aumentare i profitti e migliorare l’organizzazione.

Sono autore di A vendere finestre non si guadagna, Più Profitti in Edilizia e Se non ti rispettano non ti pagano.

Clicca qui e unisciti al gruppo FB gratuito ALBERTOPOLI$.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ho letto e accetto la privacy policy