È VERO CHE I RISULTATI GENERANO MOTIVAZIONE IN AZIENDA DI SERRAMENTI? LA STORIA DI STEFANO COMIDA

Sono i risultati che generano motivazione in azienda di serramenti oppure è la motivazione a dare i risultati? A questa domanda voglio risponderti direttamente con le parole di Stefano Comida di CBS Serramenti.

Chi è Stefano?

Stefano è un imprenditore che produce serramenti a Saronno (Varese).

Ho voluto che fosse direttamente lui a rispondere a questa domanda per un semplice motivo.

Può darti la classica dimostrazione di come fare a ottenere risultati dalla tua azienda di serramenti o nel tuo showroom di porte e finestre anche se la tua non è una realtà di dimensioni enormi, soprattutto in momenti come quelli che stiamo vivendo.

Presta massima attenzione, perché i suoi consigli possono essere di grande aiuto.

 

Motivazione in azienda di serramenti: Come comportarsi in questo periodo? I consigli di Stefano

La prima domanda che ho fatto a Stefano in una delle puntate del Sistema Finestra Show, è stata:

Come ti stai comportando nella tua azienda in un periodo come questo?

Ecco la sua risposta:

La parola d’ordine in questi giorni è: calma.

Al contrario di quello che si possa pensare, sto lavorando di più in questo periodo rispetto ai mesi scorsi, perché sto sistemando tutte quelle cose che rimandavo da tempo.

A livello pratico, siamo andati un po' avanti solo in officina.

Quindi, niente pose e niente assistenza esterna e mi sono accorto di una cosa.

Ho ritrovato quella chiarezza mentale che ormai avevo perso da un bel pezzo.

Ultimamente mi sono isolato e sono riuscito a risolvere una serie di questioni che avevo in ballo da diverso tempo.

Dico la mia sulla mentalità che ho adottato in questo periodo, magari può essere d’aiuto a qualcuno.

Quando tutto sarà finito mi troverò forse 1, 2, 3 o 10 passi avanti rispetto a com'ero prima. Infatti tendo a vedere questo momento un modo per avere una mente sgombra e lucida da tutte quelle incombenze che di solito ci bloccano.

Quindi questa è la mia ottica del momento, nonostante capisco che la situazione sia grave.

Dietro il consiglio di Guido e Daniele ho optato per le video consulenze. Infatti sul mio sito c’è la possibilità di prenotarsi attraverso il calendario.

Recentemente ne ho fatta una e un cliente ha apprezzato tantissimo il servizio, tant’è vero che mi ha lasciato anche una bella recensione.

motivazione aziendale

E questo è stato possibile perché faccio parte della Mastery Sistema Finestra.

Ho impiegato un po' di tempo per apprendere i concetti, ma alla fine ho unito i punti e ho creato il tutto nell’ottica di essere comunque utile ai miei clienti nonostante il periodo”.

Ecco perché stimo molto Stefano.

Ricordo quando recentemente mi ha detto: “Guido io domenica faccio una diretta sulla pagina di Facebook”.

E quando gli ho chiesto: “E se non dovesse partecipare nessuno?”.

Lui mi ha risposto: “Io intanto la faccio, poi quello che succede si vedrà".

E infatti ha funzionato. Eccome se ha funzionato.

Da quella diretta sono usciti 4 potenziali clienti dei quali 2 sono diventati clienti effettivi, uno è in forse e l’altro è un “vedremo”.

In soli 20 minuti ha fatto un lavoro di 4 sopralluoghi.

Ora, una domanda sorge spontanea.

 

Motivazione e organizzazione aziendale: Come ha fatto Stefano a ottenere questi risultati?

Quindi, qual è stato il segreto di Stefano?

Ed è proprio questa la parte interessante. Non esiste nessun segreto, o forse sì.

Vediamo cosa ci risponde Stefano a riguardo:

All’inizio non è stato per niente semplice. Mi sentivo confuso. Non sapevo da dove partire. E iniziavo a pensare che questo nuovo mondo non facesse al caso mio. Ma, quando meno me lo aspettassi qualcosa è successo, proprio nel momento in cui avevo perso le speranze.

Infatti il consiglio che mi sento di dare ai proprietari di showroom di porte e finestre è che, come dice Guido, in qualche modo bisogna partire. Poi, pian piano correggere la mira.

È ovvio che all’inizio fai un po' di confusione.

Però dovremmo sposare un po' tutti questa filosofia, e cioè:

Più sbagli e più migliori!

Ma bisogna partire. E non esiste il “momento giusto”. ORA è il momento giusto.

E sto notando che più faccio pratica con questi nuovi strumenti, più vedo miglioramenti".

Lo capisco perfettamente.

All’inizio tutti vogliamo partire e avere una folla di persone disposte a comprare da noi. Ma le cose non stanno affatto così.

Questo è un modo di misurarti. Di misurare i tuoi progressi. Quanto di buono stai già facendo e quanto hai ancora da migliorare.

Anche se all’inizio hai poco seguito e casualmente una persona della tua zona ti ha visto in diretta, quando avrà bisogno di porte o di finestre, indovina chi chiamerà?

Ovviamente chiamerà te.

Magari pubblichi diversi post sulla pagina Facebook e come risultato hai alcuni post con più like rispetto ad altri post. È normale.

Ma quando ti succede che ti arriva una richiesta di consulenza da quel post che non ha preso nemmeno un like, allora capisci che non sono i like a fare la differenza.

Stranamente da quel post rimani così entusiasta che cominci a pubblicare regolarmente sulla tua pagina.

 

Obiettivi e motivazione in azienda: La differenza che fa la differenza

Come si suol dire: “Tra il dire e il fare, c’è di mezzo un mare”.

Tutti siamo in grado di dire:

Da oggi farò le dirette su Facebook!

Da domani sistemerò il sito!

Dalla prossima settimana scriverò gli articoli sul blog!

Ma in fin dei conti, chi è che fa veramente quello che dice?

Ed è questo che fa tutta la differenza.

Cioè, tra fare azione e non fare azione.

Se fai azione, allora sbaglierai, capirai i tuoi sbagli e migliorerai sempre di più. Mentre, se non fai azione, la tua crescita sarà molto, molto lenta.

E se hai sentito che qualcuno ci ha già provato ma non ha funzionato per lui?

Devi farlo lo stesso!

Perché anche se hai sentito da qualcuno che la strategia che tu vuoi attuare non ha funzionato per lui, non vuol dire che non funzionerà nemmeno per te.

Dipende molto dalla zona, anche se viviamo nella stessa nazione.

Una città del sud potrebbe rispondere in modo diverso da una città del nord e viceversa.

È tutto un crescendo.

Ricorda: Roma non è stata costruita in due giorni!

Quello che dico sempre è che l’azienda è come un bambino. Devi prendertene cura ancora prima che nasca e poi pian piano devi fare in modo che cresca in modo sano.

 

Ma quindi è vero che i risultati generano motivazione in un’azienda di serramenti?

Quindi, concludo rispondendo alla domanda che ci siamo posti all’inizio.

È la motivazione in azienda a generare i risultati?

No.

Sono i risultati a generare la motivazione in azienda di serramenti o showroom di porte e finestre!

Spero che questo articolo ti sia stato d’ispirazione e soprattutto d’aiuto.

Come sempre, se hai domande o vorresti una consulenza strategica con me, puoi richiederla direttamente qui: www.consulenzasistemafinestra.it

In più di 2 anni, ho aiutato 49 aziende di serramenti e show-room di porte e finestre a migliorare i profitti e migliorare la gestione.

 

Sono sicuro che ti interesseranno anche questi articoli

Guido Alberti

Guido Alberti

Imprenditore, Autore, Formatore.

Aiuto i serramentisti a vendere e gestire meglio la loro azienda.
Sono autore di "A VENDERE FINESTRE NON SI GUADAGNA"
Clicca qui e unisciti al gruppo Facebook Sistema Finestra.

Guido Alberti

Guido Alberti

Imprenditore, Autore, Formatore.

Aiuto i serramentisti a vendere e gestire meglio la loro azienda.
Sono autore di "A VENDERE FINESTRE NON SI GUADAGNA"
Clicca qui e unisciti al gruppo Facebook Sistema Finestra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ho letto e accetto la privacy policy