fbpx

VENDERE SERRAMENTI ONLINE CON UN SITO WEB: GUIDA + CASO STUDIO

Vendere serramenti online con un sito web: perché il tuo sito non vende come vuoi?

«Ciao Guido, ho speso 1.750 euro per il sito web della mia azienda di serramenti, ma dopo qualche mese non ricevo richieste di contatto e non riesco a vendere».

Questo è il messaggio che ho ricevuto da uno dei miei contatti che mi ha chiesto un parere riguardo al suo sito web.

Ho quindi visionato il link notando che, per quanto fosse ben fatto, il suo sito non risulta posizionato su Google.

O meglio, non è posizionato per le parole chiave che interessano a questa specifica persona e alla sua realtà lavorativa: insomma, non è ottimizzato per vendere serramenti.

Testando alcune ricerche, il suo sito compare solo dalla terza pagina in poi su Google.

Per rendere più chiaro il problema, basta questo famoso detto: «se vuoi nascondere un cadavere, mettilo nella seconda pagina di Google». 

Facci caso: quando cerchi qualcosa su un motore di ricerca, quante volte vai oltre i risultati della prima pagina?

Ecco perché, verosimilmente, se le pagine del tuo sito web per vendere serramenti sono posizionate nella terza pagina dei risultati… abbiamo un problema.

Vendere serramenti posizionando il tuo sito web su Google: come si fa?

Se vuoi vendere serramenti e far comparire il tuo sito web nelle prime pagine di Google, ti porto un esempio che ti chiarirà molte cose.

Immagina di vendere cibo per cani.

Chi ti conosce già e ti cerca su Google, scriverà il tuo nome o il nome della tua azienda.

Chi non ti conosce, invece, cercherà ciò che vendi o alcune caratteristiche inerenti ai prodotti, servizi o al luogo dove si trova.

Potrebbe cercare, ad esempio, risposte a dubbi su "alimentazione cani cuccioli".

E visto che uno degli scopi principali che deve avere un sito web per vendere serramenti consiste nel raggiungere persone che non ti conoscono, non ha molto senso puntare ad essere primi su Google nelle ricerche che comprendono il tuo nome e la tua località. Non è così che funziona e che ti permetterà di ricevere più contatti.

Le persone che non ti conoscono non useranno mai certe parole chiave per finire sul tuo sito web… semplicemente perché non le conoscono! 

Insomma, non cercheranno il tuo nome e cognome e poi serramenti, ma cercheranno ad esempio “serramenti con Superbonus 110” + la città dove abitano.

Se vuoi vendere serramenti col tuo sito web, devi capire che cosa cercano i clienti e quali problemi vogliono risolvere.

Un altro modo per portare le persone sul tuo sito web consiste nell’inserire una chiamata all’azione nei contenuti che pubblichi sui social network o che mandi tramite email. I contenuti, infatti, ti consentono di acquisire e vendere serramenti a nuovi clienti*.

*In realtà molto dipende dall'area geografica in cui opera la tua azienda

Perché è importante creare contenuti per la vendita dei serramenti online?

Perché contrariamente a quello che pensi, avere dei contenuti pubblicati sul tuo sito web rafforza il tuo posizionamento nei confronti di chi è già tuo cliente o di chi già ti conosce. 

Se, oltre a vendere serramenti, realizzi e pubblichi contenuti con una certa frequenza ti percepiranno come il punto di riferimento, come una voce autorevole del settore nella zona in cui operi.

Per ottenere questo, però, i contenuti devono essere efficaci.

Devono riuscire a catturare l'attenzione ed a distinguerti.

E dopo averla catturata, tocca a te mantenere viva l’attenzione e portare le persone a fare l'azione specifica che tu chiedi di fare.

Ecco perché deve esserci sempre quella che in gergo si chiama chiamata all'azione.

Devi sempre inserire, nei tuoi contenuti, una richiesta per fare qualcosa.

La richiesta, vale a dire la chiamata all'azione, è fondamentale ed è una delle differenze importanti tra i contenuti che vendono e i contenuti che informano soltanto.

Il tuo obiettivo non è solo quello di informare, ecco perché devi fare in modo che le persone siano attratte dai tuoi contenuti, che siano interessate a leggerli e che arrivino fino alla "fatidica" chiamata all'azione.

La chiamata all'azione non è solo "compra da me", ma può essere anche la richiesta di andare su una specifica pagina del tuo sito web.

Tutto ciò che fai deve sempre far parte di una strategia, la tua strategia, appositamente studiata.

Vendita serramenti online? Mettici la faccia!

vendere serramenti posa qualificata

E proprio a proposito di siti web per vendere serramenti online, l'immagine che vedi qui in alto è la home page di posaqualificata.it.

Una delle delle cose più importanti che devi avere anche tu è la tua faccia in primo piano.

Le persone vogliono parlare con altre persone (altrimenti andrebbero su altri siti di preventivi, piuttosto che sul tuo).

Se sono sul tuo sito è perché vogliono interfacciarsi con te.

Parti dal presupposto che le persone di norma sono diffidenti, ma è proprio grazie ai contenuti che puoi rassicurarle.

Pensa alle testimonianze, alle recensioni, ai lavori svolti ed alle esperienze di altri clienti. Pensa a tutto quello che può dare una conferma a ciò che stai comunicando.

I post che pubblichi su Facebook, gli articoli del tuo blog o del tuo sito, i materiali cartacei e tutti i contenuti in genere possono contenere manifestazioni di stima e di soddisfazione da parte dei tuoi clienti.

Tutti questi elementi nel tempo diventano dei veri e propri asset della tua azienda per vendere serramenti online.

Pubblicare contenuti non vuol dire solo comunicare per trovare nuovi contatti, ma significa anche “metterci la faccia”, acquisire credibilità anche nei confronti dei potenziali clienti.

E tutto ciò è molto utile per generare fiducia, proprio nei confronti di quelle persone che magari non ti conoscono (e che, prima di acquistare da te, cercheranno testimonianze e opinioni sul tuo lavoro).

La reputazione come leva per la vendita dei serramenti online

Costruire la tua reputazione ti permette di affrontare al meglio anche gli eventuali errori che potrebbero verificarsi mentre lavori.

A tutti capita di sbagliare, solo chi non fa non sbaglia.

E nel tuo lavoro di tutti i giorni, potrebbe accadere che un cliente si arrabbi per una determinata cosa, per uno sbaglio o un'aspettativa disattesa.

Immagina che questo cliente vada online per lasciare una recensione negativa o per cercare altre persone nella sua stessa situazione.

Ecco che, se la tua reputazione on-line è ottima, se hai tantissime recensioni positive e se i riscontri dei tuoi clienti sono a tuo vantaggio, riuscirai ad arginare al meglio l’eventuale recensione negativo.

Magari questo cliente, leggendo i messaggi positivi che ti riguardano, vedrà il tutto in un’altra ottica.

E anche se dovesse lasciare una recensione negativa, si perderebbe tra le tante altre positive.

Immagina invece di non avere contenuti online che dimostrino la tua competenza e di non avere recensioni (nonostante i tantissimi lavori fatti), semplicemente perché non le hai mai chieste ai tuoi clienti.

Ecco che un eventuale cliente arrabbiato potrebbe lasciarti un’unica recensione negativa e tu non nulla da "opporre" a questo unico parere.

Il sito web, il blog, i social network, le email, non sono solo vetrine per vendere serramenti.

Sono mezzi che se ben usati ti portano soprattutto due vantaggi:

-Raggiungere nuove persone;

-Rafforzare il tuo posizionamento agli occhi di potenziali clienti e clienti già esistenti.

Caso studio serramenti: l’e-commerce di accessori Windowo

Ora passiamo ad un breve caso studio, per comprendere come quello che hai appena visto su vendere serramenti online si applica nel concreto.

Nello specifico, tratteremo insieme un e-commerce di vendita accessori per serramenti, porte e finestre che applica esattamente quello che abbiamo appena detto:

  • posizionamento in prima pagina su Google
  • chiamata all’azione nelle pagine e nel blog
  • creazione continua di contenuti
  • sviluppo della reputazione

Il sito in questione è Windowo.

Partiamo dal posizionamento. Se apri Google e cerchi “accessori finestre”, ecco i primi 3 risultati.

vendere serramenti accessori finestre

Il risultato si commenta da solo: Windowo occupa la 1° e la 2° posizione, addirittura più in alto del colosso Amazon.

Se clicchi sul primo risultato ti si apre questa pagina del sito, di cui ti riporto la schermata in alto.

vendere serramenti windowo

Come puoi vedere, la chiamata all’azione non si fa attendere.

Anzi, è proprio la prima cosa che leggi: Zanzariere sconto 10% = inserisci codice coupon ZANZA21

In questo caso i visitatori del sito vengono invogliati a fare un ordine attraverso un incentivo economico: una formula semplice ed efficace che ti suggerisco di testare anche sul tuo sito, adattandola alla tua strategia.

Rispetto alla creazione continua di contenuti, basta dare uno sguardo al blog di Windowo.

vendere serramenti windowo blog

Qui ti faccio notare una cosa, oltre al fatto che i contenuti vengono aggiornati periodicamente (l’ultimo articolo è del 2 Marzo).

Ti faccio notare che oltre alla categoria Guide del blog, se fai un giro trovi anche la categoria Curiosità con articoli su “come combattere l’insonnia” e “come entrare su Clubhouse”.

In questo modo, attraverso questa categoria, il blog può “stare sul pezzo” e aggiornare i clienti su temi come e-commerce e tecnologia digitale, temi più o meno direttamente correlati al “core business” di Windowo.

E infine, ciliegina sulla torta. La reputazione.

vendere serramenti windowo premi

Se hai notato, già nella prima schermata questa variabile viene ampiamente soddisfatta, attraverso i 524 Feedback | media 4,81 su 5 cliccabili in alto a sinistra.

E in più, nella homepage del sito c’è un riconoscimento importante: l’inserimento di Windowo tra Le Stelle dell’E-Commerce da parte de Il Corriere della Sera e Statista.

Come puoi vedere, c’è praticamente tutto.

O forse manca qualcosa, vero?

Se hai letto con attenzione, potresti vedere che manca una delle cose che abbiamo visto: metterci la faccia.

Sembrerebbe così… ma in realtà no!

In questo caso è semplicemente una variante rispetto all’e-commerce, come puoi vedere anche su Amazon o su Ibs, dove non trovi direttamente la faccia dei fondatori.

Ma se vai sulla pagina del blog, puoi trovare questo link.

Ed ecco che in 3 clic arrivi a “nome e cognome” e “faccia” di Elia Caneppele, il fondatore di Windowo.

serramenti windowo elia caneppele

Che dire? In poche schermate trovi applicato tutto il contenuto di questo articolo.

Adesso tocca a te!

Cura tutti gli aspetti legati alla tua comunicazione per vendere serramenti online, concentrati sulle cose che contano e vedrai che i risultati non tarderanno ad arrivare. 

Se vuoi saperne di più su come migliorare il tuo processo di vendita, prenota la tua consulenza strategica con me.

Sono sicuro che ti interesseranno anche questi articoli

Guido Alberti

Guido Alberti

Imprenditore, Autore, Formatore.

Aiuto i serramentisti a vendere e gestire meglio la loro azienda.
Sono autore di "A VENDERE FINESTRE NON SI GUADAGNA"
Clicca qui e unisciti al gruppo Facebook Sistema Finestra.

Guido Alberti

Guido Alberti

Imprenditore, Autore, Formatore.

Aiuto i serramentisti a vendere e gestire meglio la loro azienda.
Sono autore di "A VENDERE FINESTRE NON SI GUADAGNA"
Clicca qui e unisciti al gruppo Facebook Sistema Finestra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ho letto e accetto la privacy policy